Vai al contenuto

Perchè bisognerebbe effettuare un Restyling della propria immagine visiva?
Il mondo digitale è in continua evoluzione.
Cresci assieme a lui!

Al giorno d’oggi si moltiplicano i canali online e le occasioni in cui i tuoi clienti possono interagire con la tua azienda.

Essere al passo con il mondo digitale significa spesso mettersi in gioco e prevedere un restyling del logo aziendale. Dovresti infatti pensare al tuo logo come un sostegno fondamentale che rafforza la tua brand identity e la percezione che i consumatori hanno della tua azienda.

Il restyling potrà essere esteso anche all’intera immagine coordinata, in modo da avere un’identità coerente e professionale e allo stesso tempo mantenere la riconoscibilità acquisita fino ad oggi.

Hai già un logo, ma vorresti renderlo più moderno senza stravolgere la tua immagine attuale?

Vorresti lavorare solo su pochi punti deboli del tuo logo come per esempio l’adattabilità a diversi supporti ed usi?

Il vostro approccio aziendale è cambiato ed avete bisogno di allinare alla nuova filosofia la vostra immagine?

Cosa caratterizza un “buon logo”?

Un “buon logo” per funzionare e quindi per essere efficace, deve avere alcune caratteristiche.
Non può semplicemente essere “carino”. Esso dev’essere: semplice, appropriato, distintivo, durevole, memorabile ed adattabile.

ALFREDO ESPOSITO | DIFESA D’AUTORE
STUDIO LEGALE

A fine luglio 2022 abbiamo commissionato alla graphic designer Valentina Mangano un restyling del logo del nostro studio legale.
Devo ammettere che ci abbiamo messo un po’ per individuare il professionista a cui affidare un’operazione per noi davvero importante.
Già dal primo colloquio ci siamo però resi conto di aver affidato il lavoro alla persona adatta.
Valentina ha apportato delle semplificazioni al nostro pittogramma, interpretando perfettamente lo stile che ricercavamo, ed ha reso il logo nel complesso più affine a ciò che desideravamo per la nostra clientela di riferimento. 
Valentina ha anche operato uno studio sulla palette di colori, elaborando in maniera esemplare il mood che ricercavamo. Questo ci ha permesso di definire meglio la nostra identità visiva e di restituirla ai nostri clienti affinché abbiano la possibilità di riconoscere sin da subito gli elementi di affidabilità ed innovazione che contraddistinguono il nostro studio legale. 10/10.”

Come Lavoro

Il flusso di lavoro che seguo per accompagnare il processo creativo è stato sviluppato e perfezionato da noti logo designers ed è quindi consolidato, completo e consente di sviluppare un prodotto finale che rispetti ogni caratteristica essenziale.

FASE 1 – DESIGN BRIEF
Questa fase costutuisce le fondamenta del nostro progetto.
Per poter studiare un logo davvero efficace ho bisogno di avere diverse informazioni. Per questo, dopo un primo colloquio conoscitivo, ti invierò un formulario da compilare, in modo da stabilire assieme con accuratezza gli obiettivi.

FASE 2 – ANALISI DEL CLIENTE
Fase molto importante dedicata all’analisi del business, target e competitors. Qui si approfondiscono le discriminanti cruciali che determineranno l’efficacia del logo. Il progetto dovrà infatti essere in primo luogo pertinente e distinguersi da tutti gli altri.

FASE 3 – BRAIN STORMING E SKETCHING
A questo punto vengono ricercate le parole chiave che possono far scatenare la scintilla della creatività. Una volta messo in moto il processo creativo, vengono disegnate su carta una serie ampissima di bozze tra le quali verranno selezionate le due migliori. Su queste ultime verrà fatto un controllo incrociato sul web per verificare che non esista già qualcosa di uguale.

FASE 4 – VETTORIALIZZAZIONE
Attraverso un software vettoriale chiamato Adobe Illustrator, ridisegnerò le bozze ed in seguito sceglieremo su quale delle due continuare a lavorare. Utilizzare un programma vettoriale permette di creare un logo scalabile. Ciò significa che per ipotesi estrema il disegno si potrebbe ingrandire all’infinito senza mai perdere qualità.

FASE 5 – DEFINIZIONE DI COLORI E FONT
I colori e i font sono elementi fondamentali del progetto. Attraverso tecniche di visual design andremo a definire la palette più efficace e verranno scelti i font più appropriati.

FASE 6 – PRESENTAZIONE
Pronto il logo definitivo creerò un PDF che includerà un breve riassunto del design brief, concept, specifiche di colore, griglia di progettazione, variante del logo orizzontale e verticale in diversi colori, abbozzo dell’identity design con simulazione di applicazioni e ti illustrerò ogni sezione a voce.

FASE 7 – MODIFICHE
Molto importante per me è che i miei clienti siano sempre soddisfatti del progetto, per cui assieme discuteremo di piccole migliorie applicabili, fino al raggiungimento del design desiderato.

FASE 8 – CONSEGNA FINALE
Realizzata la versione definitiva, l’ultimo step consiste nella consegna di una cartella cliente ben organizzata, contenente tutti i file relativi a ciascuna variante, in diversi formati dedicati sia alla stampa che al web.

ARIANNA LAI | MARCAPERSONALE.COM
PERSONAL MARKETING

“Saper ragionare per immagini e tradurre concetti eterogenei in un unico memorabile simbolo è un lavoro difficile che richiede talento e dedizione, qualità che ho trovato in Valentina. Posso solo aggiungere che Valentina ha saputo rappresentare con eleganza ed efficacia tutto ciò che volevo trasmettere con il logo di marcapersonale.com, soddisfando al 100% le mie aspettative. Se stai pensando di fare un re-branding o più in generale di investire nella tua identità visiva, ti consiglio di rivolgerti a lei senza ombra di dubbio. Super consigliata.”

Ciao, sono Valentina,
graphic designer specializzata in loghi ed identità visive

Il mio obiettivo è far sì che i miei clienti possano navigare in certezza il mercato, supportati da un’identità visiva solida ed efficace.

Domande frequenti (FAQ)

Quanto costa un progetto di Logo Restyling?
Ogni proposta è unica e stilata in base alle esigenze del singolo cliente.
Il lavoro svolto per esempio per un piccolo artigiano, non può essere equiparato a quello per un imprenditore. Oltre alla diversità dell’approccio all’analisi del business, c’è infatti anche una sostanziale differenza nella responsabilità, e nella quantità/peso degli elementi dell’identity alla quale verrà applicato il progetto.

Quanto tempo ci vorrà per avere il progetto definitivo?
Premesso che una buona organizzazione è alla base del mio lavoro, nel contratto troverai una scaletta con delle scadenze valide per entrambi. Durante il lavoro ti chiederò infatti di fornirmi alcune informazioni e feedback di cui avrò bisogno per operare al meglio.
In generale ciascun progetto richiede circa tre settimane, ma potrebbe esserci una piccola lista di attesa, a seconda della disponibilità del momento.

Quante bozze proponi?
Ti presenterò due bozze e assieme sceglieremo su quale delle due continuare a lavorare.

Quante modifiche sono concesse?
Molto importante per me è che i miei clienti siano sempre soddisfatti del progetto, per cui assieme discuteremo di piccole migliorie applicabili, fino al raggiungimento del design desiderato, entro i limiti dettati dalle richieste che mi indicherai nel brief iniziale.
Se emergono richieste completamente diverse da quanto concordato nel brief, chiuderò il progetto iniziale e ci accorderemo per cominciare da capo un nuovo progetto. Ti chiederò perciò di saldare quanto fatto fino a quel momento.

Quali tipi di file mi verranno consegnati?
Una volta che il logo sarà definitivo ti verrà fornita una cartella contenente i seguenti file:
FILE DESTINATI AL DIGITALE (raster): PNG con fondo e PNG con trasparenza delle varianti in bianco e nero e di quelle a colori (RGB).
FILE DESTINATI ALLA STAMPA (vettoriale): EPS, PDF e sorgente AI delle varianti in bianco e nero e di quelle a colori (CMYK).
LOGO GUIDELINE solo su richiesta.

Di chi sarà il copyright?
Il copyright sarà tuo. Mi riservo solamente il diritto di mostrare il logo nel mio portfolio.

Cosa succede se non mi piace nulla di ciò che mi presenti?
In caso dovesse succedere che le idee proposte (in totale linea con il design brief) non ti piacciano, il mio compito finisce lì. L’acconto di 140€ verrà trattenuto per coprire almeno una parte del lavoro svolto fino a quel momento ed ovviamente non potrai in alcun modo utilizzare le mie bozze, le quali resteranno di mia proprietà e che non ti saranno consegnate.
Ti riconsegnerò il tuo materiale eventualmente consegnatomi e ci saluteremo senza alcun rancore.

Scrivimi per prenotare una consulenza gratuita.

Ti contatterò il prima possibile!



Anticipami in poche righe: chi sei, il settore in cui agisci, il nome della tua attività e come potrei esserti di aiuto. Arriverò così meglio preparata all’appuntamento.

La sessione avrà una durata di 20 minuti e sarà interamente dedicata a te e al tuo progetto.